Accueil > [Archives] Tour du monde en 6,50m > Quotazioni dopo il suo tour mondiale 6,50 metri

Quotazioni dopo il suo tour mondiale 6,50 metri

Toutes les versions de cet article : [français] [italiano]

foto © Sir Robin Knox-Johnston

Sir Robin Knox-Johnston

Navigare attorno al mondo è la sfida più dura per ogni sportivo,ma quando la porti a termine con una barca cosi piccola e con cosi tanti problemi da superare, è li che il viaggio di Alessandro diventa un ’impresa incredibile. .

Jean-Luc Van Den Heede, padrino di Alessandro su Team Plastique

Più di 2000 persone hanno scalatol’Everest, più di 100 solitari hanno effettuato il giro del mondo a vela ,meno di 100 vi sono riusciti senza scalo...Ma un solo solitario ce l’ha fatta su un 6,50 metri ! La preparazione, la ricerca permanente di affidabilità, la serietà del suo percorso e l’inventività del suo armo di fortuna per terminare, costi quel che costi, hanno provato che Alessandro faceva parte dei grandi marinai con un grande futuro davanti.Buon vento per l’avvenire !

Yves Parlier

Mai l’huomo aveva fatto il giro del mondo con una barca cosi piccola. Il coraggio, la perseverenza e l’audacia di Alessandro sono della grandezza degli oceani che ha attraversato.

Giovanni Soldini

Oggi Alessandro ha compiuto quasi un miracolo, ha saputo ripercorrere l’avventura del Golden Globe del 1969 ma con un mezzo infinitamente più piccolo contando solo sulla sua determinazione ed il suo amore per il mare. Un grande uomo, un grande marinaio su una piccola barca ha saputo scalare l’Everest dei mari in solitario ....Forse l’Italia non si è resa conto di avere un grande navigatore ed un grande uomo di avventura che è riuscito in un’impresa che resterà nella storia della navigazione per sempre