Accueil > [Archives] Vendée Globe > Communiqués > G+47 - Capo Leeuwin superato !

G+47 - Capo Leeuwin superato !

Toutes les versions de cet article : [français] [italiano]

Dopo la “porta Ovest Australia” prima di mercoledì a mezzogiorno, Alessandro ha superato ieri alle 14e19 la longitudine del Capo Leeuwin, secondo dei tre grandi Capi da superare : " Sono molto contento di questo risultato, champagne per festeggiare aspettando l’arrivo del 2013 ".
Tredicesimo in classifica, naviga a 4690 miglia del leader Armel Il Cleac’h ed all’ultimo rilevamento andava a una velocità media di 14,1 nodi. Bella andatura in questi ultimi giorni dopo un passaggio difficile la settimana scorsa, per mancanza di vento. Queste condizioni, favorevoli per l’andatura veloce nelle ultime 24 ore, gli hanno permesso di ridurre di alcune miglia la distanza dal resto della flotta.

La forza tranquilla
Quando si chiede ad Alessandro come sta, risponde spesso con la stessa intonazione : " Tutto va bene a bordo di Team Plastique". Certamente ci sono alcune piccole preoccupazioni a bordo, ma niente che possa pesare sul suo buon umore : " devo gestire il mio idrogeneratore che produce soltanto metà della sua potenza e riparare un gennaker che ieri si è strappato di nuovo. Le onde non sono cattive, non superiori a sei metri d’altezza. Nelle ultime 24 ore ho percorso più di 341 miglia. Dall’inizio della corsa ho raggiunto delle buone punte di velocità ma la barca non è più tanto giovane ...., non posso tenere il passo del gruppo di testa, ma quando le condizioni sono favorevoli faccio delle buone medie. Ho potuto riposare parecchie ore e ho fatto una prima colazione con caffè caldo, pane tostato cosparso di marmellata, quella della mamma, sto bene, sono in forma. Arriva la notte, avanzo sotto gennaker e devo fare attenzione perché il tempo può cambiare rapidamente e riservare delle sorprese ".

Una serie di strambate per i prossimi giorni
Mentre ascolta la sua musica, Alessandro studia alla perfezione il bollettino meteorologico e la sua rotta per i prossimi giorni : " Ci sarà un buon flusso da Ovest ma che richiederà parecchie strambate per avanzare bene verso Est. Le cose diventeranno complicate dal punto di vista della meteorologia verso la Nuova Zelanda e la mia entrata nel Pacifico, colpa di una bassa pressione seguita da una zona di vento debole e variabile che probabilmente si formerà ".

Conservare la sua anima da bambino
Lunedì, il nostro skipper ha avuto una sorpresa : " Ho nascosto una cinepresa e Babbo Natale non lo sapeva. Aveva la mia posizione e ha trovato la mia barca. Ha anche utilizzato le ultime tecnologie per mia fortuna, altrimenti non avrei avuto la sua visita ! Bisogna sognare ogni tanto... Ho cucinato un po’, un modo per farmi sentire a terra, e poi ho aperto e apprezzato i miei piccoli regali golosi (marroni canditi e cioccolatini), anche un po’ di champagne ma con moderazione, ovvio, perché guido ! ." Musica, surf, buon pasto e chiamate ai parenti e amici, gli basta ! Non troppo difficile essere lontano dai suoi ? " Cè un tempo per essere vicini ed un tempo per navigare, qui siamo in navigazione intorno al mondo ed è semplicemente meraviglioso ".