Accueil > [Archives] Vendée Globe > Communiqués > G+56 - Buon compleanno Alessandro !

G+56 - Buon compleanno Alessandro !

Toutes les versions de cet article : [français] [italiano]

Alessandro, mentre festeggia oggi i suoi 42 anni in condizioni dure, ha superato a mezzogiorno la porta Nuova Zelanda : "invece di soffiare sulle candeline, è il vento che ha soffiato sulla barca" dice tanto per scherzare. Con delle raffiche a più di 40 nodi, la barca viaggia alla media di 19,2 nodi, la terza migliore prestazione della giornata con 374 miglia percorsi nelle ultime 24h. Chiudendo la marcia a circa 5011 miglia dal leader François Gabart, mette in questo momento la prua verso la porta Pacifico Ovest

Tre anni fa lo stesso giorno, Alessandro festeggiava già il suo compleanno in mare nei 40 ruggenti, con un piccolo scritto della mamma in mano e confinato nel suo 6.50, in uno spazio molto più ristretto in confronto alla sua "F1 dei mari." " Il 26 ottobre 2009, si lanciava in una sfida pazza, : fare il giro del mondo su un “mini transat” una barca considerata “un guscio di noce” nella scala delle barche oceaniche. Malgrado avvesse disalberato in pieno Oceano Pacifico, terminava il suo viaggio in 268 giorni. Oggi la solitudine non lo spaventa, al contrario. Di questo uomo oceanico, che sa dove mette gli stivali, il calore della voce ci ricorda che ama raccontare il suo vissuto. Alessandro, che affronta per la prima volta i cronometri, si meraviglia davanti agli albatros, filma i delfini come nessuno ed ama preparare piatti golosi.

Inedito per il franco-italiano : ha potuto festeggiare il suo compleanno due volte col passaggio dell’antimeridiano che lo ha riportato indietro, " è la prima volta che ciò mi accade" dice col sorriso. In programma : del "foie gras", pasta con i funghi, una piccola bottiglia di champagne, che non ha potuto aprire a capodanno e del buon vento ! Dopo il suo problema al pilota automatico parzialmente risolto, Alessandro deve fare di nuovo fronte ad un’altra preoccupazione maggiore : il motore, che non si avvia ; proverà a rimetterlo in moto appena potrà “Bisognerà farcela” ci confidava poco fa.

Ciò che ha detto al collegamento di oggi
" In questo momento il vento soffia abbastanza forte e ho appena passato alcuni minuti fa la porta Nuova Zelanda. Ho potuto orzare di nuovo un poco per riprendere la rotta verso la prossima porta Pacifico Ovest. Ho fatto delle planate sui 27 nodi . Ho i calzini che stanno ad asciugare ballando, per farvi capire un po’ le mie condizioni di vita a bordo, con 41 nodi di vento ! Ho cambiato rotta, ho potuto orzare e navigo più tranquillamente. Altra preoccupazione oggi col motore. Si è fermato e non vuole ripartire. Vado a letto a riposarmi e proverò domani a rimetterlo in moto. Bisognerà farcela, perchè il motore è molto importante, particolarmente per riempire e svuotare le casse delle zavorre per il trasferimento dell’acqua. Per il mio compleanno, ho bevuto una piccola bottiglia di champagne, mangiato del foie gras con del fior di sale del Pacifico e del pane tostato."

Romain Lucas, “routeur” durante il suo giro del mondo sul 6.50, presente al collegamento.
" È un furbacchione : visto che ha passato l’antimeridiano nella notte, ha pottuto festeggiare due volte il suo compleanno !! Ho aiutato Alessandro a realizzare il suo giro del mondo in Mini 6,50 per nove mesi. Sono contento e rassicurato che non si sia fermato sull’isola di Auckland per riparare l’attaco della pala del timone ."