Accueil > [Archives] Vendée Globe > Communiqués > G+6 - "Riprendo le forze"

G+6 - "Riprendo le forze"

Toutes les versions de cet article : [français] [italiano]

Riepilogo sui primi giorni del nostro navigatore in mare. Dopo avere lasciato la terraferma sabato scorso Alessandro è riuscito a curare la sua influenza grazie agli antibiotici portati a bordo : "riprendo poco a poco le forze" spiegava ieri, facendo per la prima volta il punto.

La sicurezza prima di tutto
Diciassettesimo all’ultima classifica delle 8, con un ritardo di 705,3 miglia dal leader Armel Le Cléac’h e con una velocità media di 11,9 nodi "La priorità resta quella di trovare il mio ritmo e di essere vigile per evitare le collisioni con i pescherecci" commenta Alessandro. La corsa si svolge anche sulla tenacia e sulla durata. Secondo il navigatore "è molto impegno fisico, ogni manovra presenta molti sforzi, perché ci sono decine di kili da spostare ogni volta". Dopo essere risalito verso nord-ovest, Alessandro parte alla ricerca del vento verso ovest. Lo skipper tenta al momento di riparare il suo idrogeneratore, in panne da alcune ore.


Vita a bordo
Solitario ma anche solidale : lunedì, al largo delle coste di Capo Finistère, Alessandro ha risposto ad un’allarme : "il SNSM del Portogallo cercava una barca", mi sono messo a loro disposizione, mi hanno risposto e mi hanno ringraziato."
Non dimentica i piccoli piaceri : dopo la pasta alla siciliana all’inizio della settimana, nel suo ultimo video, lo skipper franco-siciliano ci parla del suo mini giardino di bordo ! "Con l’aiuto del mio desalinzzatore, che mi permette di avere dell’acqua potabile, ho piantato dei semi e fra 3 giorni penso di farmi una piccola insalata".


Poco importa il supporto : il mare, il suo elemento
Prima regata su un 60 piedi per questo uomo di sfide, che non ha più partecipato a una regata da quando era sull’Optimist. Prime impressioni : "Rientro veramente nella corsa, mi ritrovo solo a navigare e prendo le misure di questa fantastica avventura. Queste barche sono delle F1 dei mari. Il mio scafo non è uno dei più recenti, ma è un vero piacere navigarci. È vero, è diverso dalle mie precedenti navigazioni. È la pagina del Vendée Globe che si scrive, prendo il mio ritmo in mare e questo va molto bene !"


Tutta la squadra di Team Plastique ha un pensiero per gli skippers che hanno incontrato delle difficoltà questa settimana e in particolare stamattina per Sam Davies e Louis Burton.


Traduzione : Anne-Marie Hucher

Télécharger la vidéo HD

  • DI BENEDETTO 131112 091
  • DI BENEDETTO 141112 108
  • DI BENEDETTO 111112
  • DI BENEDETTO 101112 100
  • 121112 BENEDETTO1