Accueil > [Archives] Vendée Globe > Skipper > Una storia che comincia con l’emozione di un incontro

Una storia che comincia con l’emozione di un incontro

Toutes les versions de cet article : [français] [italiano]

L’ incontro ha generato un progetto

Luglio 2010, Alessandro Di Benedetto completa il percorso della Vendée Globe in solitario, senza scalo e senza assistenza, ma a bordo di una barca a vela di 6,50 metri. Durante tutto questo faticoso periplo, che mette a dura prova, il navigatore italio-francese ha dato prova di sangue freddo esemplare e di una forza di carattere fuori della norma.

Così, quando disalbera poco prima di doppiare il Capo Horn, non rinuncia e fabbrica un armo di fortuna che gli permette di raggiungere il porto di les Sables d’Olonne dopo 268 giorni di navigazione, un primato mondiale ! Mai un uomo aveva compiuto il giro del mondo su una barca così piccola ...

Spaventose prove, che però non hanno avuto ragione della sua sete di avventura ! Mosso da una passione smodata per il mare, un amore senza limiti per i viaggi ed un insaziabile bisogno di superare sè stesso.

Il desiderio di ripartire sulla stessa strada, ma a bordo di un 60 piedi, una sfida umana e tecnica che suscitano l’ammirazione del direttore di Team Plastique, Didier Elin e della sua rete di partner, una volontà comune di accettare insieme la sfida della Vendée Globe.,

Un sogno che diventa realtà...